La moglie firma a nome del marito per avere un prestito: anche col consenso del marito è reato di falso.

La moglie firma a nome del marito per avere un prestito: anche col consenso del marito è reato di falso.
Corte di cassazione – Sezione V penale – Sentenza 27 agosto 2013 n. 35543 Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza 35543/2013. Secondo il Supremo Collegio “sul piano oggettivo, ai fini della sussistenza del reato di falso in scrittura privata (art. 485 cod. pen.), il consenso o acquiescenza della persona di cui ...