Solleciti recupero crediti: i preregistrati sono vietati, violano riservatezza personale

Solleciti recupero crediti: i preregistrati sono vietati, violano riservatezza personale
Solleciti recupero crediti: con Provvedimento n. 445 del 10 ottobre 2013 il Garante per la privacy ha fornito alcuni interessanti chiarimenti in ordine all’attività di recupero crediti eseguita attraverso solleciti preregistrati. In particolare, il Garante ha specificato che non è possibile effettuare il recupero crediti mediante telefonate preregistrate, a meno che non si sia in ...

Normativa Recupero Crediti: Garante Privacy a lavoro per individuarne le criticità e migliorarla

Normativa Recupero Crediti: Garante Privacy a lavoro per individuarne le criticità e migliorarla
Si accende un barlume di speranza per quanti ritengono che la normativa Recupero Crediti  in materia di Privacy, riferita al comparto della tutela e del recupero crediti, necessiti di revisioni e aggiornamenti. A far sperare in un intervento da parte del Garante della Privacy, che possa meglio disciplinare le criticità in tema di protezione dei dati ...

Smartphone a scuola: filmati ed sms sono leciti?

Smartphone a scuola: filmati ed sms sono leciti?
L’utilizzo di smartphone a scuola, di apparecchi per la registrazione di suoni e immagini è in genere consentito, ma esclusivamente per fini personali, e sempre nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone coinvolte, in particolare della loro immagine e dignità. Le istituzioni scolastiche hanno, comunque, la possibilità di regolare o di inibire ...

Garante privacy a scuola: assegnazione temi personali ed esposizione dei voti

Garante privacy a scuola: assegnazione temi personali ed esposizione dei voti
In tema di privacy a scuola il Garante ha stabilito che non commette violazione della privacy l’insegnante che assegna ai propri alunni lo svolgimento di temi in classe riguardanti il loro mondo personale o familiare. Nel momento in cui gli elaborati vengono letti in classe – specialmente se sono presenti argomenti delicati – è affidata ...

Privacy e trattamento dei dati nelle scuole pubbliche e private

Privacy e trattamento dei dati nelle scuole pubbliche e private
Il trattamento dei dati nelle scuole è un argomento delicato: le scuole hanno l’obbligo di far conoscere agli studenti e alle loro famiglie – se gli studenti sono minorenni – come usano i loro dati personali. Devono cioè rendere noto, attraverso un’adeguata informativa, quali dati raccolgono e come li utilizzano. Le scuole pubbliche non sono ...

Multa autovelox nulla se c’è violazione della privacy

Multa autovelox nulla se c'è violazione della privacy
È lesivo della privacy e pertanto illegittimo l’apparecchio autovelox affidato in convenzione con un’azienda privata a cui sia affidato, oltre al compito di scattare la foto, anche quello di individuare il proprietario del veicolo trasgressore e notificare l’atto con la sanzione amministrativa. Queste attività, infatti, possono configurare la violazione della riservatezza del sanzionato in quanto ...

Facebook e privacy minorenni: con le nuove regole aumenta il rischio di pedofilia e cyberbullismo

Facebook e privacy minorenni: con le nuove regole aumenta il rischio di pedofilia e cyberbullismo
Parziale passo indietro di Facebook sulle regole relative alla privacy per i minorenni: permane il divieto di avere un profilo per gli under 13, ma adesso gli utenti tra i 13 e i 17 anni potranno condividere pubblicamente i propri contenuti postati sul popolare social network. Preoccupazione per i rischi legati a pedofilia e cyberbullismo. ...

Cloud Computing e normativa sulla privacy

Cloud Computing e normativa sulla privacy
Con il termine cloud computing, o semplicemente cloud, ci si riferisce a un insieme di tecnologie e di modalità di fruizione di servizi informatici che favoriscono l’utilizzo e l’erogazione di software, la possibilità di conservare e di elaborare grandi quantità di informazioni via Internet. Il cloud offre, a seconda dei casi, il trasferimento della conservazione ...

Il Garante “Guida” alla privacy in condominio

Il Garante
A seguito dell’approvazione della legge n. 220/2012, recante “Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici”, in vigore dallo scorso giugno 2013, il Garante per la protezione dei dati personali ha ritenuto opportuno predisporre una guida contente riferimenti pratici e regole di comportamento per il corretto uso dei dati personali nel condominio. Ai sensi del d.l. ...

Intercettazioni, Csm apre pratica su intervento del Garante Privacy

Intercettazioni, Csm apre pratica su intervento del Garante Privacy
Il provvedimento adottato dal Garante Privacy sulle intercettazioni finisce sul tavolo del Consiglio nazionale della magistratura che si chiede: il Garante può rivolgersi direttamente ai procuratori, bypassando il Csm, per dare prescrizioni in materia di intercettazioni per modificare le disposizioni di sicurezza adottate per il trattamento dei dati personali? A rispondere sarà la 6a Commissione ...