Recupero crediti: forme di comunicazione ritenute lesive della dignità dei debitori

Recupero crediti: forme di comunicazione ritenute lesive della dignità dei debitori
Nella sala Koch di Palazzo Madama, l’Autorità Garante per la privacy ha presentato martedì 10 giugno 2014 la sua Relazione annuale relativa all’attività svolta nel 2013, in cui ha fatto un’analisi dell’anno appena trascorso con particolare riferimento alle azioni intraprese nel campo del recupero crediti e della tutela del consumatore. In relazione al primo trimestre ...

Garante Privacy EU: urgente riforma della protezione dei dati entro il 2014

Garante Privacy EU: urgente riforma della protezione dei dati entro il 2014
Con un comunicato stampa, il Garante europeo della protezione dei dati (EDPS), afferma di apprezzare pienamente i progressi compiuti dalla presidenza greca del Consiglio d’Europa sulla riforma della legislazione sulla protezione dei dati dell’UE. In particolare, si legge nel comunicato “accogliamo con favore l’obiettivo del Consiglio di raggiungere una posizione generale sul pacchetto in modo ...

Google apre al diritto all’oblio in Europa

Google apre al diritto all'oblio in Europa
Google apre alla possibilità per gli europei di esercitare il diritto all’oblio nei servizi di ricerca su internet, uniformandosi così a una decisione della Corte europea di giustizia. Da ieri Google – Il più grande motore di ricerca del mondo, che elabora il 90 per cento di tutte le richieste sul web in Europa – ...

Impianti di videosorveglianza condominiale: maggioranze e limiti

Impianti di videosorveglianza condominiale: maggioranze e limiti
Per poter installare un impianto di videosorveglianza condominiale è ora necessaria l’approvazione, da parte dell’assemblea, con la seguente maggioranza: vi deve essere un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti all’assemblea ed almeno la metà del valore in millesimi dell’edificio. Vi sono però una serie di delicati aspetti da non trascurare. Viene innanzitutto in ...

Se il call center si trasforma in uno stalker

Se il call center si trasforma in uno stalker
Call Center Stalker – Il registro pubblico delle opposizioni esiste da diverso tempo, ma i problemi non sono ancora risolti. I call center continuano a tormentare troppi cittadini, come messo perfettamente in luce da una denuncia giunta da Ravenna: la persona protagonista della vicenda ha ricevuto addirittura cinquanta chiamate in un solo giorno da una ...

Indagini detective privato su tradimento coniuge, no lesione privacy

Indagini detective privato su tradimento coniuge, no lesione privacy
Bari – NON c’è nessuna lesione della privacy a carico del marito fedifrago che è stato pedinato dalla suocera e dal detective privato: le dichiarazioni di tali soggetti possono essere acquisite nel processo, come prove testimoniali, senza che ciò implichi la violazione di alcuna norma sulla riservatezza. A dirlo è la Corte di Appello di ...

Blackphone, il primo smartphone a prova di intercettazioni

Blackphone, il primo smartphone a prova di intercettazioni
Le intercettazioni telefoniche? Sono storia passata. È la promessa dei creatori di Blackphone, il primo smartphone in grado di proteggere la privacy di chi lo usa da occhi e orecchie indiscreti. Che siano agenzie americane (qualcuno ha detto NSA?), hacker cinesi o mogli e mariti gelosi non importa, Blackphone promette sicurezza senza compromessi. Sul sito ...

NameTag, l’ app per lo stalking arriva su Android, iOS e Google Glass

NameTag, l' app per lo stalking arriva su Android, iOS e Google Glass
NameTag è un’ app per lo stalking per iOS, Android e Google Glass che deve ancora uscire ma già sta facendo discutere perché incute timore, tanto che Lisa Vaas di Naked Securiy la etichetta come “amica degli stalker” (stalker-friendly app). Ma cos’ha di tanto terribile? NameTag prende la foto di una persona fatta con il cellulare ...

Privacy e lavoro: con una APP ti controllo il Dipendente. E’ lecito?

Privacy e lavoro: con una APP ti controllo il Dipendente. E' lecito?
Privacy e lavoro: sono arrivate anche in Italia le applicazioni che permettono di controllare il lavoro dei dipendenti attraverso il cellulare. Consistono in semplici software di monitoraggio che operano sul cellulare in modalità invisibile e permettono di rintracciare a distanza tutte le attività che si svolgono nel telefono controllato, dal registro delle chiamate ai messaggi ...

Il Garante privacy rinnova le autorizzazioni generali al trattamento dei dati sensibili e giudiziari

Il Garante privacy rinnova le autorizzazioni generali al trattamento dei dati sensibili e giudiziari
Il Garante per la protezione dei dati personali ha rinnovato le autorizzazioni al trattamento dei dati sensibili e giudiziari che saranno efficaci dal 1° gennaio al 31 dicembre 2014. Le nuove autorizzazioni integrano quelle emanate precedentemente, adeguandone il contenuto alle modifiche legislative intervenute. Un’interessante novità riguarda le autorizzazioni concesse a diverse tipologie di titolari (tra ...
Privacy Policy