Azienda perugina scrive a Renzi: «Dipendenti infedeli e concorrenza sleale ci rubano il lavoro»

Azienda perugina scrive a Renzi: «Dipendenti infedeli e concorrenza sleale ci rubano il lavoro»
Cento dipendenti sparsi tra Perugia, Foligno e Modena, 40 lingue parlate e ora un accorato appello della fondatrice, Danila Micheli, sotto forma di lettera pubblicata mercoledì in un paginone su L’Unità e rivolta al premier incaricato Matteo Renzi: «Caro Renzi – dice – non permetta che la mia azienda lasci l’Italia». Danila, 47 anni, ripercorre ...
Privacy Policy