Mantenimento figlio maggiorenne: può richiederlo anche il genitore affidatario

Mantenimento figlio maggiorenne: può richiederlo anche il genitore affidatario
A tutelare i diritti dei minorenni ci devono pensare mamma e papà. Sono questi, infatti, che agiscono in giudizio per conto dei figli, almeno fino alla loro maggiore età. Quando poi la prole cresce, e supera i 18 anni, si dice che acquista la cosiddetta “capacità processuale”, ossia il potere di stare in causa da ...

Affidamento figlio disabile maggiorenne: il giudice può decidere solo sul mantenimento

Affidamento figlio disabile maggiorenne: il giudice può decidere solo sul mantenimento
Il giudice non può decidere sull’affidamento figlio disabile maggiorenne La semplice disabilità non pregiudica la capacità di intendere e volere, salvo sia accertata in autonomo giudizio. Il figlio disabile che sia divenuto maggiore d’età si presume capace di intendere e di volere; pertanto, nel giudizio di separazione, il giudice non ha il potere di decidere ...

Cassazione: mantenimento dei figli maggiorenni solo se meritevoli

Cassazione: mantenimento dei figli maggiorenni solo se meritevoli
Il figlio è maggiorenne? Va mantenuto dai genitori ma solo a patto che gli interessi siano reali e che il ragazzo sia “meritevole di tutela”. A sancirlo è la Corte di Cassazione ricordando che il mantenimento dei figli maggiorenni che vivono ancora in casa, non potendo provvedere economicamente ai loro bisogni, deve avere valore educativo, ...

Cassazione: nessun assegno di mantenimento per il figlio maggiorenne se è in grado di lavorare

Cassazione: nessun assegno di mantenimento per il figlio maggiorenne se è in grado di lavorare
Anche se in passato ha effettuato lavori di tipo meramente saltuario. A deciderlo è la Cassazione con l’ordinanza n. 24515 del 30 ottobre 2013 che ha confermato il venire meno dell’assegno di mantenimento di euro 1200 mensili a carico del padre divorziato, come già era stato fatto in sede di merito, sulla base del fatto ...