Errore intercettazioni: il perito non capisce il dialetto, tre anni in cella da innocenti

Errore intercettazioni: il perito non capisce il dialetto, tre anni in cella da innocenti
SAN MARCO IN LAMIS (FOGGIA) – Il perito non capisce il dialetto pugliese e interpreta in maniera sbagliata le intercettazioni. Così due fratelli sono stati rinchiusi in carcere per tre anni da innocenti. Le accuse nei confronti di Antonio e Michele Ianno erano pesanti: associazione mafiosa al concorso in tentato omicidio e in duplice omicidio. ...