Funzionario infedele Banca d’Italia sottrae 3,3 milioni di euro

Funzionario infedele Banca d’Italia sottrae 3,3 milioni di euro
Funzionario infedele Banca d’Italia sottrae 3,3 milioni di euro BOLOGNA – Un funzionario della Tesoreria della Banca d’Italia, in servizio prima a Modena poi a Bologna, è indagato per peculato in una indagine della Guardia di Finanza di Modena. Per l’accusa, per oltre un decennio si è appropriato indebitamente di fondi pubblici per oltre 3,27 ...

Dipendente di banca infedele arrestato per truffa a due anziani

Dipendente di banca infedele arrestato per truffa a due anziani
Un dipendente della Unicredit di Rivarolo Canavese, Luigi Martinelli, è stato arrestato l’altra mattina dai carabinieri. Dovrà rispondere di truffa e utilizzo indebito di carte di credito. Secondo quanto hanno potuto ricostruire gli investigatori, l’uomo, 46 anni, residente a San Giusto Canavese, con un abile stratagemma, ha fatto sparire dai conti di due anziani qualcosa ...

Licenziamento disciplinare e principio dell’immediatezza: sentenza della Cassazione

Licenziamento disciplinare e principio dell’immediatezza: sentenza della Cassazione
Licenziamento disciplinare e principio dell’immediatezza: il potere disciplinare a distanza di tre mesi non ha alcuna ragione di legittimità. Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 8 gennaio – 27 febbraio 2014, n. 4724 Presidente Vidiri – Relatore Arienzo Svolgimento del processo Con sentenza in sede di rinvio del 11.3.2011, la Corte di appello di Roma dichiarava ...

Chiude il conto, la banca gli contesta un credito di un centesimo

Chiude il conto, la banca gli contesta un credito di un centesimo
Imperia – In tempi di crisi la riscossione dei crediti è un qualcosa di indispensabile. Soprattutto per le banche e soprattutto in un periodo come questo in cui gli stessi istituti di credito hanno stretto i cordoni della borsa, limitando sempre di più i prestiti ad aziende e commercianti e l’erogazione dei mutui a chi, tanto per ...

La banca blocca i conti ai clienti malati d’azzardo

La banca blocca i conti ai clienti malati d'azzardo
Una circolare spedita ai 12 mila dipendenti per chiudere i rubinetti ai clienti malati d’azzardo. Agli sportelli della Banca popolare dell’Emilia Romagna hanno visto arrivare operai sbranati dai debiti di gioco, piccoli imprenditori ostaggio delle slot machine, donne pronte a tutto per l’ultima scommessa. E hanno detto basta, lanciando un piano per sfidare l’azzardo sul ...