Minacce e stalking sui social network, attenti alle denunce

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

stalking sui social

L’analisi della Questura che segnala uno scorretto utilizzo dei social network spesso usati per offendere, minacciare, perseguitare qualcuno, come se tali esternazioni online fossero esenti da responsabilità morali e giuridiche.

Impennata di denunce ricevute dalla polizia per reati che si consumano con leggerezza sulle bacheche pubbliche di Facebook e altri social network, da parte di internauti molto spesso ignari delle conseguenze giuridiche dei propri post.

Questa l’analisi della Questura di Latina di fronte ad un uso scorretto dei social network. “Gli utenti non hanno una concezione corretta di quelli che sono gli spazi pubblici a disposizione, immaginandoli come aree franche, agorà dove tutto è consentito, per cui si può denigrare, offendere, minacciare, perseguitare qualcuno, come se tali esternazioni online fossero esenti da responsabilità morali e giuridiche. Non è così” spiegano dagli uffici di corso della Repubblica.

Gli illeciti più frequenti sono le ingiurie, la diffamazione, le minacce e lo stalking sui social network, come molto spesso di registrano azioni di bullismo, più specificatamente ribattezzato cyberbullismo.

Continua a leggere >

Fonte: latinatoday.it

Photo bySebastiaan ter Burg
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi