Estorsione erotica ai danni del prete: «Pagami o rivelo la nostra relazione»

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

estorsione a un prete BELLUNO – Una storia troppo pruriginosa per farla celebrare a porte aperte nell’aula del Tribunale di Belluno visto che i due protagonisti sono un sacerdote ed una donna tra i quali, tempo fa, esisteva una relazione sentimentale. Eppure la paura di farla pubblicare sui giornali non sembra così giustificata visto che, stando al capo di imputazione, la donna risulta rea dell’estorsione che sarebbe consistita nella diffusione della notizia della relazione amorosa sia alla Diocesi, sia ai giornali. Una situazione che avrebbe «smosso» circa 30 mila euro per il silenzio, secondo la procura.

Nell’aula penale al primo piano del palazzo di giustizia di Belluno, davanti al giudice Sergio Trentanovi, s’è tenuta questa mattina un’altra udienza del processo che vede la donna alla sbarra con due pesanti accuse: circonvenzione d’incapace e estorsione ai danni di un prete. L’imputata è una donna di 60 anni (difesa da Emanuele Fragasso di Padova) che è accusata di costringere il sacerdote, con il quale pare avesse un tempo costruito una relazione sentimentale clandestina, di rivelare della loro storia se lui non le avesse consegnato 30 mila euro.

Continua a leggere >

Fonte: corrieredelveneto.corriere.it

Photo | Flickr by Kliò

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi