Tradimenti online tra le prime cause di divorzio

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

tradimenti online

Che per fare nuove conoscenze si utilizzassero gli ormai diffusissimi social media è un fatto del tutto assodato. Facebook, ad esempio, permette in un soffio di stringere nuove amicizie, scambiarsi opinioni, confidenze, condividere stati d’animo e perché no, magari di incontrarsi prima o poi. 

Ma ascoltando le relazioni che arrivano dall’Associazione italiana degli avvocati per la famiglia e i minori (Aiaf), emerge chiaramente che le cause di separazione e divorzio derivano in modo sempre più frequente da tradimenti online, spesso  sulle chat, che nel tempo si sono guadagnate la fama di vere e proprie ‘rovina famiglie’. 

Le prove delle scappatelle virtuali che inchiodano il partner fedifrago, di norma giungono all’attenzione dell’avvocato sotto forma di stampati di chat e messaggi, che vengono poi utilizzati come prove nelle cause di separazione, tanto più che qualsiasi conversazione avviata su internet rimane registrata nella memoria centrale del computer, pronta per fungere da ulteriore conferma, qualora ce ne fosse bisogno. 

Insomma internet mette a dura prova la tenuta delle coppie e i social network rappresentano un reale rischio di potenziali infedeltà coniugali. Pare, infatti, che tradire sul web sia quasi di moda, considerando il dilagare del fenomeno.

Continua a leggere >

Fonte: studiocataldi.it – Laura Tirloni

Credi che il tuo partner ti tradisca? Cerchi delle prove? Rivolgiti ai nostri investigatori privati per ottenere delle risposte certe. Contattaci e ottieni prove valide in sede di giudizio.

Photo by Anonymous Account

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi

Privacy Policy