Sentenza Cedu: diritto di visita dei nonni ineliminabile

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

diritto visita nonni

Diritto di visita dei nonni: diritto pari a quello dei genitori

Una sentenza storica quella emessa dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo pochi giorni fa. Secondo la CEDU, il ruolo dei nonni è pari a quello dei genitori, almeno per quanto riguarda il diritto di visita sui nipoti. Con la conseguenza che, in caso di separazione della coppia, i genitori degli ex coniugi hanno il diritto ineliminabile di incontrare i minori, senza ostacoli di sorta, qualora ciò non si ripercuota in un pregiudizio per i piccoli.

La vicenda

La storia a monte di questa sentenza è piuttosto tortuosa. Eccola, in estrema sintesi. Un uomo, denunciato e processato per abusi sessuali sui minori, era stato poi assolto con formula piena. Senonché la vicenda aveva incrinato il suo matrimonio, con conseguente separazione dalla moglie. Anche la figlia aveva dimostrato un crescente disagio e conflittualità con il padre. A peggiorare il quadro, poi, era intervenuta una perizia dei servizi sociali che, incaricati di verificare gli incontri tra i nonni paterni e la nipote, avevano ritenuto la posizione di questi ultimi “di parte” e, quindi, favorevole alle ragioni del figlio, padre della minore. Così il tribunale aveva revocato gli incontri.

I nonni hanno fatto ricorso alla CEDU, ottenendo ragione.

La sentenza

Nella motivazione della sentenza si chiarisce l’obbligo per le autorità interne (e non per il giudice) di predisporre tutte le misure necessarie per tutelare il benessere del minore e favorire il percorso di conciliazione con i nonni. Il rapporto nonni-nipote rientra infatti nei legami familiari tutelati dalla Carta europea dei diritti dell’uomo.

Continua a leggere >

Fonte: laleggepertutti.it

Photo by KF
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi