Investigazioni per la Tutela dei Minori – P & P INVESTIGAZIONI

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

investigazioni tutela minoriQuando si parla di Investigazioni per la tutela dei minori ci si riferisce, prevalentemente alle richieste di aiuto per la “gestione materiale” di un minore. Queste richieste, rivolte da genitori e parenti, preferibilmente sostenuti da un legale, riguardano la specifica necessità di sostegno a quel ramo della competenza genitoriale che riguarda la salvaguardia dei minori, da qualunque forma di rischio contestuale e sociale.

In fase adolescenziale in particolar modo, il maggiore fattore di protezione del minore è rappresentato dalla rete familiare. I fattori di rischio, invece, sono molteplici e le cronache quotidiane confermano purtroppo questo “tristissimo trend” che vede adolescenti sempre coinvolti in casi spesso combinati di:

  • Assenze scolastiche ingiustificate
  • Uso di droghe leggere e/o pesanti (marijuana, hashish, cocaina, eroina….)
  • Uso di sostanze chimiche (pasticche, acidi, allucinogeni….)
  • Frequentazioni di compagnie criminose
  • Bullismo
  • Spaccio di sostanze stupefacenti
  • Aggregazione a sette sataniche
  • Prostituzione (con una esponenziale diffusione di quella via internet)

 

La nostra divisione investigativa si pone come obiettivo quello di fornire ai genitori un reale quadro sui comportamenti avuti dal figlio in assenza di un loro controllo, grazie al supporto di prove documentali quali fotografie e video filmati che potrebbero ritrarre lo stesso in situazioni considerate nocive e compromettenti per la sua crescita educativa. Alla luce delle risultanze ottenute i genitori potranno definire delle contromisure ed eventualmente vietare al figlio di frequentare amicizie o luoghi prima dell’aggravarsi delle situazioni.

Gli incarichi investigativi dell’ambito minorile dunque, si configurano come quegli interventi finalizzati alla risoluzione della “preoccupazione” familiare legata al benessere della propria prole. Sopraggiunto un dubbio, si cercano degli strumenti conoscitivi che permettono di avere informazioni necessarie a chiarificare il quadro della situazione. La funzione dell’avvocato in questi casi è quella di “fiduciario” e “consigliere” familiare, che supporta tecnicamente questo delicato momento della vita familiare e genitoriale, che potrebbe condurre alla scoperta di interessi dei figli fino ad allora totalmente ignorati. In questi casi la richiesta di supporto investigativo non è classicamente rivolta alla ricerca di elementi di prova validi per un successivo giudizio, a differenza dei ben peggiori casi di sospetti maltrattamenti ad esempio.

Come per qualunque altro intervento investigativo, anche nella tutela dei minori è la capacità tecnica e strategica degli investigatori, unitamente alla effettiva realizzazione delle violenze ipotizzate o alla presenza di comportamenti devianti nel minore, che può condurre ad un risultato. Proprio in virtù di tutti questi elementi infatti, il servizio investigativo, parimenti a quello legale, non può ritenersi un supporto di risultato, ma di processo a supporto del cliente, con l’augurio, ad esempio, che le preoccupazioni genitoriali possano essere infondate, restituendo nuova serenità alla famiglia.

P & P INVESTIGAZIONI S.r.l agenzia regolarmente autorizzata dal Ministero dell’Interno con il rilascio della Licenza Prefettizia ai sensi dell’art. 134 T.U.L.P.S.,  ha costituito una divisione specializzata nella risoluzione delle problematiche in materia familiare.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi