Pedofilia in Irlanda: Corte europea la condanna per abusi in scuola cattolica

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

pedofilia in irlandaL’Irlanda ha violato la Convenzione europea sui diritti umani per non aver protetto una studentessa di una scuola pubblica cattolica oggetto di abusi sessuali. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani, esaminando il caso di Louise O’Keeffe, violentata all’età di nove anni da un insegnante laico nel 1973 presso la Dunderrow National School, gestita dalla diocesi cattolica di Cork e Ross, dove gia’ nel 1971 un genitore di una bambina aveva denunciato il preside, sempre un laico, di aver abusato di sua figlia.

La Corte ha riconosciuto la responsabilità dello Stato, per non aver calcolato i rischi di abusi nei confronti dei minori nei centri educativi e ha anche criticato il modello dell’educazione primaria in Irlanda, finanziato con i fondi pubblici ma gestito nella quasi totalità dalle istituzioni cattoliche.

Continua a leggere >

Fonte: asca.it

Photo by SteuveFE

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi