Come spiare un cellulare senza installare programmi: ecco 5 trucchi

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Le occasioni in cui si può essere tentati di spiare il contenuto di un telefono altrui sono numerose. Può accadere che si tema l’infedeltà del proprio partner o il tradimento di un socio. Oppure si potrebbe temere per l’incolumità dei propri figli e desiderare dunque di avere un maggior controllo sulle loro attività extrascolastiche. Vediamo, dunque, come spiare un cellulare senza installare programmi. Ecco 5 trucchi:

spiare un cellulare senza installare programmi

1. Appropriarsi del telefono di nascosto

Se la persona che vogliamo controllare vive con noi (ad esempio un partner o un figlio), il metodo più semplice per avere il telefono sotto controllo è quello di sottrarglielo quando possibile (magari di notte o mentre il proprietario è sotto la doccia o impegnato in altre attività), controllare tutto ciò che ci interessa, e riporlo prima del suo ritorno. A tale scopo sarà necessario aver preventivamente carpito la password per lo sblocco del dispositivo.

2. Regalare uno Spyphone

Uno strumento utile per le intercettazioni cellulari è lo “Spyphone” o telefono spia. Si tratta di un normale telefono sul quale è stato preventivamente installato un software spia, che consente di ascoltare tutte le conversazioni della persona in possesso del cellulare stesso. Si può, dunque, regalare lo spyphone alla persona che si intende controllare (o darlo in dotazione qualora la persona in questione sia, ad esempio, un dipendente) e monitorare tutte le conversazioni (non solo vocali, ma anche via sms) che avverranno tramite quel telefono, da qualunque distanza.

3. Piazzare microspie ambientali

Per ascoltare telefonate di qualcuno senza installare programmi sul suo telefono un sistema efficace può essere, inoltre, quello di posizionare delle microspie ambientali nei luoghi che sappiamo essere più frequentati da quella persona (casa, auto, ufficio). Le microspie possono essere solo audio o anche video. In tale ultimo caso, se ben piazzate, si potrebbe riuscire anche a visualizzare lo schermo del telefono e di conseguenza a leggere anche le conversazioni in chat.

4. Servirsi di applicazioni spia per intercettazioni cellulari

Anche le cosiddette “applicazioni spia” possono essere utilizzate per tenere un telefono sotto controllo. Per attivarle, occorre inviare alla persona che si intende spiare un SMS o una mail contenenti un link che rimandi ad esse. Una volta che la vittima abbia cliccato sul link le applicazioni spia si autoinstallano sullo smartphone e ne consentono il monitoraggio da remoto.

5. Rivolgersi a una agenzia investigativa

Tutti i metodi elencati finora sono accomunati da una caratteristica: l’illegalità. Le intercettazioni dei cellulari sono infatti vietate dalla legge italiana, al di fuori di specifici casi rigidamente regolamentati. E dunque, come controllare un telefono senza rischiare conseguenze legali? La soluzione migliore nel caso in cui si tema un possibile tradimento del partner o si sospettino comportamenti devianti da parte di un figlio è quella di rivolgersi ad una agenzia investigativa, che possa agire in maniera discreta e legale per trovare le prove necessarie, ricorrendo agli strumenti più adatti per ogni caso specifico.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi