Milano è il regno del tradimento in ufficio

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

tradimento in ufficio

Milano è la capitale del tradimento in ufficio. Lo rivela uno studio di una società di ricerca del personale americana. Un fenomeno nazionale: nel 61 per cento delle aziende italiane nascono flirt tra dipendenti. Dopo Milano, sono Roma e Bologna le città più interessate dal fenomeno. Quando ci si lascia, però, iniziano i problemi.

Milano è la capitale dei tradimenti in ufficio: lo rivela uno studio condotto dal Rober Half Executive Search – società di ricerca e selezione di personale qualificato -, che presenta un dato che forse non farà felice chi non lavora fianco a fianco con il proprio partner: nel 61 per cento delle aziende italiane nascono relazioni tra dipendenti. Ma non solo: a sorprendere forse ancora di più è che solo il 5 per cento dei datori di lavoro scoraggia tali relazioni.

Non si tratta, però, solo di sesso. Spesso i flirt sul luogo di lavoro danno vita a relazioni durature. Il motivo? Secondo Alfio Cascioli, psicologo del lavoro interpellato da Qn sarebbe da ritrovare nel “sentimento di solitudine che contraddistingue la nostra società”. Una solitudine compensata dall’elevato numero di ore trascorse con i colleghi: “Si passano in media 8 ore insieme ai colleghi che, quindi, diventano sempre meno estranei”, spiega Cascioli.

Tradimenti, ecco i luoghi di lavoro più a rischio

In quali luoghi di lavoro si tradisce di più? Tenendo fede a un vero e proprio luogo comune, in cima ai posti a maggior rischio tradimento in Italia ci sono ospedali e cliniche mediche. Il cliché del medico e dell’infermiera – o viceversa, naturalmente – è quindi duro a morire. In seconda posizione ci sono poi le redazioni giornalistiche, seguite dagli uffici pubblici e dalle banche.

Continua a leggere >

Fonte:  milano.fanpage.it – Francescono Loiacono

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi