Dipendente infedele ruba gli incassi per giocare d’azzardo: denunciato

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

dipendente infedele

Dipendente infedele scoperto al sistema di videosorveglianza

Controllando gli incassi delle sue pompe di benzina self service ha scoperto una serie di ammanchi giornalieri di centinaia euro. Il titolare di un’area di servizio di San Lazzaro (Bologna), 47enne di Pianoro, ha così segnalato ai carabinieri che qualcuno dei suoi dipendenti lo stava derubando da mesi. I militari, dopo le indagini avviate alcuni giorni fa, hanno denunciato un 46enne cosentino per furto aggravato continuato.

Il primo segnale la vittima lo aveva ricevuto ad agosto. Escludendo il problema tecnico e sospettando che si trattasse di furti ad opera d’ignoti, il titolare aveva preso delle precauzioni, nascondendo la chiave del dispositivo nel cassetto del bar, ma comunque accessibile ai dipendenti. Al ritorno dalle ferie estive, il 47enne ha scoperto che dai conti dell’azienda, che comprende oltre quella di San Lazzaro altre due aree di servizio della provincia, mancavano circa 6mila euro.

Il titolare ha così iniziato a visionare le immagini del sistema di videosorveglianza e ha visto che uno dei suoi dipendenti (il 46enne denunciato), dopo aver preso la chiave del dispositivo self service, accedeva all’incasso rubando 550 euro. Il dipendente infedele ha ammesso il furto.

Continua a leggere >

Fonte: bologna.repubblica.it

Scopri i nostri servizi investigativi per le aziende >

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi