No alle telecamere negli spogliatoi per arginare i furti aziendali

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

telecamere contro i furti aziendali

No del Garante della Privacy alle telecamere negli spogliatoi dell’azienda, neanche per arginare effrazioni e furti aziendali

Un’azienda non potrà installare le telecamere all’interno degli spogliatoi dei dipendenti. Lo ha ribadito il  Garante della privacy [doc. web n. 3325380] che ha respinto la richiesta di una società di attivare un sistema di videosorveglianza che avrebbe violato la legittima aspettativa di intimità e la dignità dei lavoratori.

L’azienda metalmeccanica riteneva la misura necessaria per arginare le “numerose e ripetute segnalazioni di effrazioni negli spogliatoi”, che l’avevano già  indotta a rafforzare gli armadietti, dotandoli di lucchetti, e a installare una telecamera all’ingresso degli spogliatoi.

Alla richiesta presentata al Garante, la società aveva anche allegato alcune denunce di furti aziendali avvenuti negli ultimi due anni, nonchè un accordo raggiunto con i sindacati aziendali che secondo l’impresa avrebbe consentito l’estensione dell’attuale impianto di videosorveglianza all’interno degli spogliatoi.

Continua a leggere >

Fonte: ateneoweb.com – Studio Valter Franco

Photo by Nikolaos S. Karastathis
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi