Eredità: il notaio fa da arbitro

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Firma notaioAccordarsi conviene: per la divisione dell’appartamento ereditato o per risolvere le liti tra eredi o tra condomini. Si fa più in fretta e si spende meno. Lo scarico della giustizia ordinaria (lenta e farraginosa) passa attraverso forme concordate di soluzione dei conflitti.

In quest’ottica il decreto Fare assegna ai notai la divisione di beni ed eredità: quando i comproprietari sono consenzienti a presentare un ricorso tutti insieme, alleggerisce le incombenze dei magistrati nelle procedure di frazionamento e le affida agli studi notarili. Altra applicazione della conciliazione è il riproposto regime delle spese di lite in giudizio per chi non chiude una media-conciliazione con un accordo davanti agli organismi di conciliazione e si ostina senza ragione a ricorrere al giudice: anche se vince, paga le spese a chi perde. Ma passiamo a esaminare i due aspetti.

Continua a leggere >

Fonte: italiaoggi.it

Photo

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi