Denuncia il padre per concorrenza sleale: lavora in nero e gli ruba i clienti

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

guardia di finanzaReggio Emilia, 25 giugno 2013 – Il figlio, poco più che trentenne, che denuncia il padre ormai in pensione perché «lavora in nero» e gli ruba clienti; fa ‘concorrenza sleale’.

Capita anche questo, in tempo di crisi. È successo il mese scorso, nella Bassa. Protagonisti della vicenda, che ha del paradossale, due riparatori di elettrodomestici, legati da uno strettissimo legame di parentela. Prima ha telefonato al 117. Poi, non contento, si è presentato direttamente dagli uomini delle Fiamme Gialle, per sporgere regolare denuncia.

«Un episodio che dà la misura dell’attuale crisi economica», spiega il comandante provinciale della Finanza, Ippazio Bleve.

Continua a leggere >

Fonte: ilrestodelcarlino.it

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi