Assenteismo del dipendente pubblico: il dirigente è responsabile

Assenteismo del dipendente pubblico: il dirigente è responsabile
Sentenza Corte dei Conti sull’assenteismo dipendenti Nella sentenza n.139/2014, la Corte dei Conti della Toscana ha esteso al dirigente la responsabilità del danno contabile subito dall’Ente Pubblico a causa dell’assenteismo di un lavoratore. Secondo la Corte, infatti, in simili casi  la responsabilità del danno deve essere imputata per due terzi al dipendente, mentre il restante ...

Nessun mobbing lavorativo per le sporadiche persecuzioni del datore

Nessun mobbing lavorativo per le sporadiche persecuzioni del datore
Quando si può parlare di mobbing sul posto di lavoro? Il tuo datore di lavoro ti sgrida di continuo? È spesso maleducato? Ti sembra avercela con te? Attento prima di avviarti in tribunale per una causa di mobbing: non sempre è detto che ricorrano tutti i presupposti per tale tipo di illecito. E, in caso ...

Cassazione: figlia minorenne affidata al padre se i rapporti con la madre sono problematici

Cassazione: figlia minorenne affidata al padre se i rapporti con la madre sono problematici
Sentenza Cassazione sull’affidamento di un minore al padre In caso di procedimento per separazione o divorzio, il giudice può legittimamente discostarsi dal principio dell’affidamento condiviso dei figli minori solo ove esso risulti pregiudizievole all’interesse del minore. È quanto afferma la Corte di Cassazione (ordinanza n. 19181 dell’11 Settembre 2014)  occupandosi del caso di un giudizio ...

E’ stalking anche se la vittima ha comportamenti ambigui

E' stalking anche se la vittima ha comportamenti ambigui
ROMA – Molto spesso dopo un’intensa relazione, dopo aver investito forti emozioni, risulta difficile saper dire basta ed abbandonare un compagno di vita, anche di fronte al manifestarsi di comportamenti violenti. Ed è proprio per questi casi che recentemente è intervenuta la Corte di Cassazione, la quale con la sentenza n. 46446/2013 ha esteso l’ambito ...

Sentenza Cassazione: l’assenteismo tattico comporta il licenziamento

Sentenza Cassazione: l'assenteismo tattico comporta il licenziamento
Assenteismo Tattico: legittimo il licenziamento È legittimo il licenziamento del lavoratore assenteista anche se il numero di assenze non supera il periodo di «comporto», cioè la somma dei giorni di malattia consentiti. Lo ha stabilito la Cassazione, in caso di assenteismo tattico, respingendo il ricorso di un lavoratore che con le sue numerose assenze per ...

Infortunio sul lavoro: nessun risarcimento se l’operaio non rispetta le misure di sicurezza

Infortunio sul lavoro: nessun risarcimento se l’operaio non rispetta le misure di sicurezza
Sentenza Cassazione su infortunio sul lavoro Non spetta alcun risarcimento danni ai parenti dell’operaio morto sul lavoro se l’azienda aveva impartito delle direttive per la sicurezza che la vittima non ha rispettato. Così ha disposto la terza sezione civile della Corte di Cassazione con sentenza n. 12046 del 29 maggio 2014. IL FATTO Il caso ...

Cassazione: legittimo il licenziamento del dipendente “pirata della strada”

Cassazione: legittimo il licenziamento del dipendente
Sentenza della Cassazione n. 9597 del 5 Maggio 2014 – Licenziamento del dipendente Automobilisti fate attenzione: l’eccesso di velocità non comporta solo il rischio di una sanzione per la violazione del codice della strada. Se si è abituati a pigiare troppo il piede sull’acceleratore, si corre il rischio di un licenziamento, nel caso in cui ...

Intercettazione utilizzabile se l’indagato confessa il reato al legale

Intercettazione utilizzabile se l'indagato confessa il reato al legale
Se l’indagato confessa il reato al proprio legale a titolo amichevole, l’intercettazione è pienamente utilizzabile in quanto la conversazione non ha carattere professionale. E’ quanto emerge dalla sentenza 18 giugno 2014, n. 26323 della Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione. La ratio del divieto di intercettazioni di conversazioni di cui all’art. 103 c.p.p., va rinvenuta ...

Cassazione: le videoriprese non comunicative non sono intercettazioni ambientali

Cassazione: le videoriprese non comunicative non sono intercettazioni ambientali
Sentenza Cassazione: le videoriprese non comunicative non sono intercettazioni ambientali In tema di intercettazioni, possono essere acquisite come prove documentali atipiche, le videoriprese non comunicative inerenti ad attività svolte in dimora privata, sempre che sia stata acconsentita l’installazione delle videocamere, e la conseguente acquisizione del materiale probatorio, da parte del proprietario dell’appartamento, ossia del legittimo titolare ...

Cassazione: vietato spiare la moglie. Illecita la prova del tradimento registrata

Cassazione: vietato spiare la moglie. Illecita la prova del tradimento registrata
Sentenza Cassazione: illecita la prova del tradimento registrata Il marito non può spiare la moglie dentro casa con l’uso del registratore. E’ illecita la prova dell’adulterio “acquisita” in questo modo. Con sentenza n. 35681/2014, la Corte di Cassazione ha confermato la decisione del Giudice di Pace di Senorbì del 10/05/2013 che condannava C. per aver ...