Cassazione Penale: legittimo l’uso di telecamere per provare i furti dei dipendenti

Cassazione Penale: legittimo l’uso di telecamere per provare i furti dei dipendenti
La Corte di Cassazione ha stabilito che il datore di lavoro può installare telecamere nei locali della propria azienda e usare in sede giudiziaria come prova le registrazioni effettuate se ha come scopo l’accertamento di comportamenti delittuosi o furti dei dipendenti. Nel caso in esame, la dipendente di un supermercato era stata denunciata per essersi ...

Regole anti stalking dalla Cassazione

Regole anti stalking dalla Cassazione
Il divieto di avvicinamento va riferito alla persona e non ai luoghi. Il giudice può vietare allo stalker di avvicinarsi a luoghi determinati che, di solito, sono frequentati dalla vittima o gli può imporre di mantenere una certa distanza dalla persona offesa. Nel fare ciò, però, non può essere generico, ma deve indicare in modo ...

Concorrenza sleale, marchio e patto di non concorrenza: le ultime sentenze

Concorrenza sleale, marchio e patto di non concorrenza: le ultime sentenze
Tutela delle parole di uso comune quando la variante è puramente formale allo scopo di effettuare solo una contraffazione. Passiamo in rapida rassegna alcune pronunce in materia di concorrenza sleale, marchi, brevetti e patto di non concorrenza. 1 CONCORRENZA SLEALE È esclusa la concorrenza sleale quando le due imprese non risultano in competizione nello stesso ...

Assenza ingiustificata, malattia, reperibilità e visite fiscali: le ultime sentenze

Assenza ingiustificata, malattia, reperibilità e visite fiscali: le ultime sentenze
Licenziamento al dipendente recidivo assente alla visita Inps anche se andato dal medico curante. Può essere licenziato per malattia il dipendente a cui più volte il datore di lavoro ha contestato l’assenza dalla residenza indicata, nella documentazione medica di malattia, negli orari di reperibilità per le visite fiscali. E ciò anche se, nell’ultima occasione, il ...

Sentenza Cassazione: le conseguenze dell’infedeltà coniugale

Sentenza Cassazione: le conseguenze dell'infedeltà coniugale
Infedeltà coniugale e risarcimento del danno Quali possono essere le conseguenze, operanti sul piano risarcitorio, di una condotta integrante infedeltà coniugale? Nel caso di specie la Suprema corte si pronuncia in merito alle censure promosse dal marito, il quale, condannato nel merito al versamento di assegno familiare per il mantenimento della prole, nonostante l’accertata condotta ...

Sentenza Cedu: diritto di visita dei nonni ineliminabile

Sentenza Cedu: diritto di visita dei nonni ineliminabile
Diritto di visita dei nonni: diritto pari a quello dei genitori Una sentenza storica quella emessa dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo pochi giorni fa. Secondo la CEDU, il ruolo dei nonni è pari a quello dei genitori, almeno per quanto riguarda il diritto di visita sui nipoti. Con la conseguenza che, in caso di ...

Sentenza Cassazione: risarcimento danni per infedeltà

Sentenza Cassazione: risarcimento danni per infedeltà
Chi è infedele viola uno dei doveri coniugali. La prima (e sicura) conseguenza di ciò, per l’adultero, è che tale responsabilità comporta la cosiddetta dichiarazione di addebito: in buona sostanza, il giudice, nel dichiarare la colpa di uno dei due coniugi, gli impone anche il mantenimento dell’altro e ne dichiara la perdita dei diritti successori ...

Cassazione: può essere licenziato il dipendente che invia a terzi file dell’azienda anche se sono acquistabili via internet

Cassazione: può essere licenziato il dipendente che invia a terzi file dell'azienda anche se sono acquistabili via internet
Sentenza Cassazione su licenziamento dipendente scorretto Può essere legittimamente licenziato per giusta causa il dipendente che utilizzando l’e-mail di servizio invia a terzi file dell’azienda che sono destinati alla vendita. Lo afferma la Corte di Cassazione con la sentenza n. 57/2014, spiegando che tale comportamento fa venire meno il rapporto di fiducia con il datore ...

Infedeltà coniugale: separazione addebitata a chi ha tradito per primo

Infedeltà coniugale: separazione addebitata a chi ha tradito per primo
La Cassazione civile, con l’ordinanza 13 ottobre 2014, n. 21596 ha respinto il ricorso di un uomo al quale era stata addebitata la separazione, pur essendo stato accertato in giudizio che anche la moglie aveva violato il dovere di fedeltà. L’uomo, infatti, aveva intrattenuto una lunga relazione con un’altra donna, poi interrotta e ripresa successivamente a ridosso ...

Successione Ereditaria: erede o legatario?

Successione Ereditaria: erede o legatario?
Successione ereditaria: erede o legatario? secondo la Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 14 marzo – 24 giugno 2014, n. 14315 la risposta va ricercata dal Giudice nell’atto. A norma dell’art. 588 c.c., sono attributive della qualità di erede le disposizioni testamentarie che, indipendentemente dalle espressioni usate dal testatore, comprendono l’universalità dei beni o ...