Quando è legittimo licenziare un dipendente per assenza ingiustificata

Quando è legittimo licenziare un dipendente per assenza ingiustificata
L’assenteismo sul lavoro può comportare conseguenze molto negative per il lavoratore. L’azienda, infatti, potrebbe arrivare a licenziare un dipendente a causa delle sue continue assenze soprattutto quando queste provochino seri problemi organizzativi. Perché, però, il licenziamento del lavoratore assenteista sia considerato legittimo è necessario che le assenze siano ingiustificate. Vediamo dunque cosa prevede al riguardo ...

Denuncia Mobbing: capire quando e come fare causa

Denuncia Mobbing: capire quando e come fare causa
Mobbing e denuncia mobbing, ovvero uno dei temi più complessi e controversi nel rapporto di lavoro che intercorre tra datore di lavoro e dipendente. Controverso perché parliamo di un atto vile, perpetrato generalmente da un superiore o da un collega o da il datore di lavoro stesso attraverso la leva psicologica. Complesso, invece perché, non ...

Cosa bisogna sapere sul Licenziamento per giustificato motivo soggettivo

Cosa bisogna sapere sul Licenziamento per giustificato motivo soggettivo
L’art. 3 della Legge n. 604 del 1966 definisce il giustificato motivo di licenziamento. Detto riferimento normativo introduce il particolare tipo di licenziamento per giustificato motivo soggettivo che si verifica quando il datore di lavoro ravvisa nella condotta del dipendente un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali. Gli inadempimenti vengono evidenziati in riferimento all’art. 1455 del ...

Cosa bisogna sapere sul Licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Cosa bisogna sapere sul Licenziamento per giustificato motivo oggettivo
Il mondo del lavoro e la sua regolamentazione hanno subito, negli ultimi anni, una serie di riforme sostanziali (vedi La Riforma Monti-Fornero ed il Pacchetto Lavoro Letta), riguardanti soprattutto le regole che disciplinano le interruzioni dei rapporti di lavoro, in particolare il licenziamento per giustificato motivo oggettivo con risarcimento e senza reintegro. Attualmente il licenziamento ...

Come dimostrare il mobbing sul lavoro

Come dimostrare il mobbing sul lavoro
Il lavoratore che, in seguito ai comportamenti vessatori e persecutori del proprio superiore e/o di uno o più colleghi, ritenga di aver subìto dei danni alla propria salute psico-fisica, può richiedere e ottenere un risarcimento del danno attraverso una denuncia al Tribunale per mobbing sul lavoro. Per ottenere il risarcimento è però obbligatorio dimostrare che ...

Milano è il regno del tradimento in ufficio

Milano è il regno del tradimento in ufficio
Milano è la capitale del tradimento in ufficio. Lo rivela uno studio di una società di ricerca del personale americana. Un fenomeno nazionale: nel 61 per cento delle aziende italiane nascono flirt tra dipendenti. Dopo Milano, sono Roma e Bologna le città più interessate dal fenomeno. Quando ci si lascia, però, iniziano i problemi. Milano ...

Investigazioni su dipendente: lecite in caso di permesso?

Investigazioni su dipendente: lecite in caso di permesso?
Attenti a come usate i vostri permessi ed, in particolar modo, quelli accordativi in virtù della legge 104/92: se, infatti, con la scusa di accudire il familiare disabile, vi recate invece in altri luoghi, magari per scopi personali o di divertimento, il datore di lavoro può licenziarvi. Non solo: quest’ultimo potrebbe anche mettervi alle calcagna ...

Licenziamento legittimo per chi copre i furti del collega

Licenziamento legittimo per chi copre i furti del collega
Lo afferma la Corte di Cassazione con la sentenza 2552/15. La Corte d’appello di Firenze ha dichiarato legittimo il licenziamento intimato dalla società datrice di lavoro nei confronti del responsabile dell’ufficio commerciale, ritenuto responsabile di gravissime omissioni negli oneri di vigilanza e denuncia, a lui incombenti, in relazione a diversi episodi in cui si erano ...

Il datore di lavoro e la lotta all’assenteismo e la privacy

Il datore di lavoro e la lotta all'assenteismo e la privacy
Fino a che punto si possono spingere i controlli del datore di lavoro per prevenire ed evitare l’assenteismo ingiustificato? Le cause profonde dell’assenteismo ingiustificato possono essere varie e magari di natura sociale, legate allo stress della condizione lavorativa, a rapporti difficili con il datore di lavoro, con i dirigenti o con i colleghi, a un ...

Assenze tattiche dal lavoro: vietato il ponte quando la malattia segue i giorni di riposo

Assenze tattiche dal lavoro: vietato il ponte quando la malattia segue i giorni di riposo
Assenze tattiche dal lavoro: si rischia il licenziamento Sì al licenziamento se la mancata presenza è strategicamente a macchia di leopardo: punito lo scarso rendimento. Week-end lungo? Scatta il licenziamento. Secondo, infatti, una sentenza della Cassazione, l’assenteista tattico che – guarda caso – si ammala puntualmente prima o dopo i giorni di riposo lede, così ...