Sentenza Cassazione: matrimonio breve e assegno di mantenimento

Sentenza Cassazione: matrimonio breve e assegno di mantenimento
Matrimonio Breve e assegno di mantenimento: ecco il testo della sentenza Corte di Cassazione civile, sezione sesta, ordinanza n. 18722 del 4 Settembre 2014. Al termine del procedimento di divorzio, il giudice può legittimamente riconoscere alla ex moglie che guadagna 16 volte meno del marito un assegno di mantenimento di soli 200 euro mensili. Lo chiarisce la Corte ...

Addebito di separazione e assegno di mantenimento: sentenza della Cassazione

Addebito di separazione e assegno di mantenimento: sentenza della Cassazione
Sentenza Cassazione su addebito separazione e assegno di mantenimento La separazione non può essere addebitata al marito che decida di intraprendere un lungo percorso di studi durante la vita matrimoniale, né alla moglie che decida di non trasferirsi con il coniuge nella città, sede del nuovo lavoro. Inoltre, ai fini del computo dell’assegno di mantenimento, ...

Affidamento esclusivo se il padre non provvede al mantenimento?

Affidamento esclusivo se il padre non provvede al mantenimento?
La violazione sistematica degli obblighi di cura e di sostegno perpetrata da un genitore nei confronti della prole, può costituire legittimo motivo fondante l’eccezione al regime dell’affidamento condiviso. Si è occupato della questione il Tribunale di Roma con la sentenza n. 23620 del 25.11.2013 che risulta particolarmente interessante per la esaustività degli aspetti in essa ...

L’ omesso mantenimento non è compensato dalla partecipazione alle spese dei figli

L' omesso mantenimento non è compensato dalla partecipazione alle spese dei figli
Confermata la condanna nei confronti di un padre che non ha effettuato il versamento di 2mila euro mensili stabilito dal giudice, a chiusura della procedura di separazione dalla coniuge, come contributo per il mantenimento dei figli minori. Indiscutibile la violazione degli obblighi di assistenza familiare. Irrilevante il fatto che l’uomo abbia provveduto a sostenere in ...

Si al mantenimento figli anche se l’assegno di separazione è in un’unica soluzione

Si al mantenimento figli anche se l’assegno di separazione è in un’unica soluzione
Assegno una tantum: l’accordo tra gli ex coniugi non può pregiudicare i diritti dei minori che hanno sempre diritto all’assistenza fino a quando non hanno raggiunto l’indipendenza economica. Con il divorzio consensuale, quando gli ex coniugi stabiliscono gli accordi sul mantenimento figli, possono decidere per il versamento di un assegno in un’unica soluzione (cosiddetto “una tantum”) ...

Revisione assegno divorzile se la moglie riceve un’eredità

Revisione assegno divorzile se la moglie riceve un'eredità
Revisione assegno divorzile se la moglie riceve un’eredità Possono trarre vantaggio dall’eredità anche i mariti obbligati al mantenimento delle ex mogli alle quali è capitata la fortuna di ereditare, dopo il divorzio, una cospicua somma di denaro. Lo ha stabilito la Cassazione nell’ordinanza 2542/14. Il caso Un marito chiedeva la modifica dell’ammontare dell’assegno divorzile dovuto ...

Si possono visionare i dati fiscali del coniuge nell’anagrafe tributaria

Si possono visionare i dati fiscali del coniuge nell’anagrafe tributaria
Si possono visionare i dati fiscali del coniuge nell’anagrafe tributaria. Trasparenza totale durante il giudizio di separazione o divorzio: le comunicazioni delle banche all’archivio del fisco non sono riservate solo all’Agenzia delle Entrate e alla Finanza; la tutela dei figli prevale sull’esigenza di privacy. Il Consiglio di Stato ha appena pubblicato una sentenza particolarmente interessante ...

Padri separati impoveriti, l’infedeltà spesso non giustifica più l’addebito

Padri separati impoveriti, l'infedeltà spesso non giustifica più l'addebito
Un’inversione di tendenza. Secondo l’ordinamento italiano, infatti, nell’ambito di una causa giudiziale, il giudice, su richiesta di una delle parti, può addebitare la separazione al coniuge che ha violato l’istituto del matrimonio. L’addebito consiste in un giudizio di responsabilità per fatti che siano stati contrari ai doveri legati alle nozze e abbiano rappresentato la causa principale ...

Revisione dell’assegno di mantenimento per l’ex coniuge se c’è un nuovo figlio

Revisione dell’assegno di mantenimento per l’ex coniuge se c’è un nuovo figlio
Il coniuge tenuto a corrispondere l’assegno di mantenimento può ottenere dal giudice la riduzione della somma da versare all’ex, dimostrando, a giustificazione della diminuzione del proprio reddito, anche l’esistenza di un nuovo nucleo familiare con un ulteriore figlio minorenne. Come è noto, la sentenza che fissa l’assegno di mantenimento a carico di uno dei due ...

Separazione e divorzio: possibile dedurre l’assegno di mantenimento corrisposto al coniuge

Separazione e divorzio: possibile dedurre l’assegno di mantenimento corrisposto al coniuge
Dedurre l’assegno di mantenimento È possibile scaricare dalle tasse l’assegno di mantenimento corrisposto al coniuge in caso di separazione o divorzio; non è invece consentito scaricare quello destinato al mantenimento dei figli; nell’articolo è illustrata brevemente la normativa con tutte le particolarità del caso. La legge prevede la possibilità di scaricare dalle tasse i pagamenti ...