Anagrafe Conti Correnti: ecco come stare tranquilli.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

controlli fiscaliÈ nata lunedì 24 giugno l’Anagrafe dei conti correnti, segnando contemporaneamente la fine del segreto bancario: banche, poste, intermediari finanziari, società di gestione del risparmio dovranno comunicare i dati dei propri clienti all’Agenzia delle Entrate.

Dati dei conti correnti, movimenti bancari, pagamenti con bancomat o carte di credito e debito, saldi iniziali e finali, investimenti, gestioni patrimoniali, derivati, certificati di deposito, buoni fruttiferi: gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari dovranno comunicare tutti i dati del 2011 entro il 31 ottobre 2013, quelli del 2012 entro il 31 marzo 2014 e, a partire dal 2015, entro il 20 aprile per quelli dell’anno precedente.

Continua a leggere >

Fonte: bergamonews.it

Photo | Flickr, by Pikimota

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi