Coscienza, buon esempio e rispetto: contro l’ assenteismo

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

AssenteismoIl lavoratore che, in maniera meritevole o fortunosa, detiene un posto fisso, una, sempre più importante, stabilità economica, quindi la possibilità di effettuare progetti sul futuro proprio e della propria famiglia, non sempre tende a rispettare questa fortuna, questo diritto.

Un diritto che dovrebbe, alla pari dei diritti naturali dell’uomo, essere imperscrittibile, inalienabile.

Questa forma di non rispetto per tutta quella serie di valori e possibilità che il lavoro offre e rappresenta, si verifica spesso nella forma dell’assenteismo: eccessivi permessi retribuiti (soprattutto per malattia), assenze ingiustificate coperte da colleghi, sistematica mancanza di puntualità, queste sono principalmente le forme secondo cui il problema si manifesta.

Leggi l’articolo >

Fonte: echeion.it

La nostra agenzia investigativa conduce mirate attività d’indagine atte a reperire e documentare tutti quegli elementi di prova utili ad avvalorare il licenziamento nei confronti del dipendente scorretto.

> Visita il nostro sito

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi