Assenteismo al lavoro: per le aziende la visita fiscale non serve

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

assenteismo al lavoroMILANO – L’assenteismo al lavoro viene considerato un fenomeno fisiologico: lo pensa il 67% dei direttori delle risorse umane intervistati dal Gidp e il 52% non ha ritenuto di dover mettere in atto alcuna misura per contenere il problema. Per il 73% il medico fiscale non ha potere dissuasivo.

Più di sette imprese su dieci (il 73%) ritengono che le visite fiscali non siano lo strumento giusto per combattere l’assenteismo e tendono a non usarle, convinte che ben difficilmente il medico di controllo smentirà la diagnosi fatta in precedenza da un collega.

E’ uno dei risultati dell’ultima indagine promossa dal Gruppo intersettoriale dei direttori del personale (Gidp, network di 4300 direttori del personale), presieduto da Paolo Citterio, su uno dei malcostumi italiani periodicamente sotto i riflettori, com’è accaduto alla fine dell’anno al Comune di Roma. O perché intempestive o perché inefficaci, le visite mediche fiscali non servono, dunque, e comunque per il 96,92% degli intervistati il referto di accertamento conferma il certificato originario.

Per il 42,86% dei 107 direttori del personale interpellati, la “calendarizzazione” delle assenze per malattia conferma la tesi che si tratti, spesso, di furbizie: in particolare, il 48,48% delle aziende rileva picchi di assenze nelle giornate di lunedì e venerdì, il 15,15% in prossimità delle festività e il 36,37% individua impennate sospese a luglio, agosto e settembre o in prossimità dei ponti.

Nel settore privato, però, complessivamente l’assenteismo viene considerato un fenomeno fisiologico: lo pensa il 67,80% dei direttori delle risorse umane intervistati dal Gidp e il 52,54% non ha ritenuto di dover mettere in atto alcuna misura per contenere il problema; è invece un problema per il 32,20% degli intervistati.

 

Continua a leggere >

Fonte: repubblica.it

 

Cerchi uno strumento alternativo? Richiedi un preventivo gratuito per una investigazione per assenteismo!

 

Photo by  zoonabar
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi