Sentenza Cassazione: l’assenteismo tattico comporta il licenziamento

Sentenza Cassazione: l'assenteismo tattico comporta il licenziamento
Assenteismo Tattico: legittimo il licenziamento È legittimo il licenziamento del lavoratore assenteista anche se il numero di assenze non supera il periodo di «comporto», cioè la somma dei giorni di malattia consentiti. Lo ha stabilito la Cassazione, in caso di assenteismo tattico, respingendo il ricorso di un lavoratore che con le sue numerose assenze per ...

Italo e concorrenza sleale

Italo e concorrenza sleale
Italo Treno e Concorrenza Sleale: la dichiarazione di NTV sui giornali L’azienda dei treni Italo ha risposto con una pagina su Corriere e Repubblica alle notizie di crisi aziendale circolate nei giorni scorsi, accusando Trenitalia di concorrenza sleale. Su Repubblica e sul Corriere di oggi è stata pubblicata una pagina a pagamento di Nuovo Trasporto Viaggiatori, ...

Infortunio sul lavoro: nessun risarcimento se l’operaio non rispetta le misure di sicurezza

Infortunio sul lavoro: nessun risarcimento se l’operaio non rispetta le misure di sicurezza
Sentenza Cassazione su infortunio sul lavoro Non spetta alcun risarcimento danni ai parenti dell’operaio morto sul lavoro se l’azienda aveva impartito delle direttive per la sicurezza che la vittima non ha rispettato. Così ha disposto la terza sezione civile della Corte di Cassazione con sentenza n. 12046 del 29 maggio 2014. IL FATTO Il caso ...

Jammer, il disturbatore di frequenza per chi ha paura delle intercettazioni

Jammer, il disturbatore di frequenza per chi ha paura delle intercettazioni
Paura delle intercettazioni? Ecco Jammer, il disturbatore di frequenza Le nostre chiacchierate saranno finalmente al sicuro con Jammer, l’apparecchio che inibisce le frequenze, impedendo di captare chissà quali scottanti conversazioni, effettuate al cellulare o tramite altri dispositivi. Eppure, un mercato florido questo strumento lo conosce eccome. Anzi, secondo quanto riferisce uno dei rivenditori in Italia ...

Pedofilia online: come difendere i propri figli

Pedofilia online: come difendere i propri figli
La pedofilia e la pedo-pornografia online sono realtà che suscitano nello scenario collettivo profondi sentimenti di paura, timore e disgusto. Per i genitori che oggi non riescono a rimanere al passo, rispetto ai propri figli, con lo sviluppo delle nuove tecnologie e delle nuove forme di comunicazione è ancor più rischioso. Il tempo del “non ...

Stalker donna: la storia del prof perseguitato dall’allieva

Stalker donna: la storia del prof perseguitato dall'allieva
È la storia autobiografica di una stalker donna e dello scrittore inglese James Lasdun dalle mail alle minacce di morte. Il tema dello stalking è sempre più di attualità nelle cronache. Da alcuni anni nel nostro Paese esiste una legge che punisce questo reato, definendolo in maniera precisa. Eppure si tratta di una materia complessa ...

Cassazione: legittimo il licenziamento del dipendente “pirata della strada”

Cassazione: legittimo il licenziamento del dipendente
Sentenza della Cassazione n. 9597 del 5 Maggio 2014 – Licenziamento del dipendente Automobilisti fate attenzione: l’eccesso di velocità non comporta solo il rischio di una sanzione per la violazione del codice della strada. Se si è abituati a pigiare troppo il piede sull’acceleratore, si corre il rischio di un licenziamento, nel caso in cui ...

Dipendente in permesso retribuito per una gara di ballo. I colleghi chiedono il licenziamento

Dipendente in permesso retribuito per una gara di ballo. I colleghi chiedono il licenziamento
Dipendente in permesso retribuito per una gara di ballo. I lavoratori della Fondazione Benefattori Cremaschi hanno scritto una lettera aperta per chiedere il licenziamento della donna. E’ accusata di aver approfittato della legge 104 (che permette di stare a casa per problemi di disabilità gravi propri o della famiglia) per assentarsi e partecipare a un ...

Intercettazione utilizzabile se l’indagato confessa il reato al legale

Intercettazione utilizzabile se l'indagato confessa il reato al legale
Se l’indagato confessa il reato al proprio legale a titolo amichevole, l’intercettazione è pienamente utilizzabile in quanto la conversazione non ha carattere professionale. E’ quanto emerge dalla sentenza 18 giugno 2014, n. 26323 della Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione. La ratio del divieto di intercettazioni di conversazioni di cui all’art. 103 c.p.p., va rinvenuta ...
Privacy Policy