Timbrare il cartellino per il collega? Rischio di licenziamento

Timbrare il cartellino per il collega? Rischio di licenziamento
Timbrare il cartellino al posto di un collega: cosa può succedere? Se il dipendente timbra il “cartellino presenza” per conto di un collega può subire il licenziamento. Perché però tale licenziamento sia legittimo, è necessario che il datore di lavoro riesca a provare che il titolare del cartellino non era presente in azienda al momento ...

Congedo parentale: lavoratrice licenziata al rientro della maternità

Congedo parentale: lavoratrice licenziata al rientro della maternità
Corte di Giustizia UE, Terza Sezione, sentenza 27 febbraio 2014, causa C-588/12 (*) «Politica sociale – Direttiva 96/34/CE – Accordo quadro sul congedo parentale – Clausole 1 e 2, punto 4 – Congedo parentale a tempo parziale – Licenziamento del lavoratore senza motivo grave o adeguato – Indennità forfettaria di tutela per fruizione di un ...

Donazioni ed eredità legittima: i diritti dei figli

Donazioni ed eredità legittima: i diritti dei figli
Bologna, 1 marzo 2014 – Circa 10 anni fa i miei genitori, tuttora in vita, hanno venduto la loro casa e ne hanno acquistata un’altra in usufrutto vitalizio con nuda proprietà ai miei due fratelli. Io non ho voluto partecipare alla vendita. Il prezzo è stato pagato in parte con i soldi della vendita e in ...

Intercettazioni videochiamate: il datagate delle webcam

Intercettazioni videochiamate: il datagate delle webcam
Roma – La britannica GCHQ (Government Communications Headquarters Communications), insieme all’NSA, ha intercettato anche immagini di chat effettuate attraverso la piattaforma webcam di Yahoo per scandagliarle con strumenti di riconoscimento facciale. Secondo le nuove indiscrezioni snocciolate da Edward Snowden e ottenute dal Guardian, l’agenzia di spionaggio britannica con l’operazione chiamata “Optic Nerve” (nervo ottivo) ha ...

La convivenza more uxorio del coniuge può far sospendere l’assegno divorzile

La convivenza more uxorio del coniuge può far sospendere l’assegno divorzile
Corte di Cassazione, sez. VI Civile – 1, ordinanza 10 dicembre 2013 – 26 febbraio 2014, n. 4539 Presidente Di Palma – Relatore Dogliotti Fatto e diritto In un procedimento di divorzio tra M.A. e A.E., il Tribunale di Bassano del Grappa, con sentenza 4/3/2011, disponeva assegno a carico del marito per la moglie, per ...

Matrimoni e social network: più facile fare e scoprire i tradimenti

Matrimoni e social network: più facile fare e scoprire i tradimenti
Matrimoni e social network Matrimoni sempre più a rischio a causa dei social network. “Circa la metà delle cause di separazione avviene per la scoperta di un tradimento virtuale”, sottolinea l’avvocato matrimonialista Gaetano Longobardi. Proprio per questo, “ultimamente la Cassazione sta sanzionando i cosiddetti adulteri virtuali che comunque vanno a scalfire il rapporto fiduciario del ...

Licenziamento disciplinare e principio dell’immediatezza: sentenza della Cassazione

Licenziamento disciplinare e principio dell’immediatezza: sentenza della Cassazione
Licenziamento disciplinare e principio dell’immediatezza: il potere disciplinare a distanza di tre mesi non ha alcuna ragione di legittimità. Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza 8 gennaio – 27 febbraio 2014, n. 4724 Presidente Vidiri – Relatore Arienzo Svolgimento del processo Con sentenza in sede di rinvio del 11.3.2011, la Corte di appello di Roma dichiarava ...

Stalking Commerciale? Offerte telefoniche sempre più insostenibili.

Stalking Commerciale? Offerte telefoniche sempre più insostenibili.
Bologna, 28 febbraio 2014 – Ogni giorno operatori di aziende Acqua e Gas telefonano per proporre cambi di contratto a tariffe «meno care», nonostante sia io e mia madre abbiamo spiegato che non siamo interessati. Mia madre, esasperata una volta ha detto all’operatrice di smettere di rompere le scatole, si è sentita mandare a quel ...

Videoregistrazioni in luoghi pubblici: sono prove atipiche ammissibili nel processo penale

Videoregistrazioni in luoghi pubblici: sono prove atipiche ammissibili nel processo penale
Le videoregistrazioni in luoghi pubblici ovvero aperti o esposti al pubblico, non effettuate nell’ambito del procedimento penale, vanno incluse nella categoria dei “documenti” di cui all’art. 234, codice procedura penale, e le medesime videoregistrazioni eseguite dalla polizia giudiziaria, anche d’iniziativa, vanno invece incluse nella categoria delle prove atipiche, soggette alla disciplina dettata dall’art. 189, codice ...

L’amministratore di condominio e le spese anticipate

L'amministratore di condominio e le spese anticipate
(Tribunale di Roma, Giudice Unico, della V sezione civile, sentenza n.788 del 2014) Il carattere dell’indifferibilità ed urgenza delle spese anticipate dall’amministratore di condominio, di cui lo stesso chiede la restituzione, non possono essere giustificate neanche dal passaggio di consegne e dal disavanzo di gestione. Il fatto. L’ ex amministratore di un condominio romano ottiene ...
Privacy Policy