Licenziamento illegittimo se il lavoratore invia file aziendali al legale 1

Licenziamento illegittimo se il lavoratore invia file aziendali al legale
La Corte di Cassazione, con sentenza n. 5179 del 5 marzo 2014, ha affermato che “la trasmissione di atti aziendali ad un difensore e la loro divulgazione sono condotte radicalmente diverse tra di loro” in quanto nel primo caso si radica l’informazione presso un professionista che è tenuto alla riservatezza ed anche, sul piano deontologico, ...

Denuncia di successione: risparmiare sulle tasse con i benefici prima casa

Denuncia di successione: risparmiare sulle tasse con i benefici prima casa
Oggi parliamo della possibilità di richiedere i benefici prima casa in sede di denuncia di successione. La legge italiana  richiede che, entro un anno dalla morte, venga presentata una denuncia di successione che  elenchi di quali beni immobili, crediti, conti correnti o titoli, il defunto fosse titolare. Nella predetta denuncia risulterà pertanto indicato l’intero patrimonio della ...

Violenza sulle donne: solo il 7% denuncia l’aggressore

Violenza sulle donne: solo il 7% denuncia l’aggressore
Il 58% dei casi la violenza sulle donne in Italia si consuma all’interno di una relazione sentimentale, il 28% durante la separazione. In assenza di un osservatorio nazionale, non esistono però dati certi sulle denunce presentate nel corso del 2013, anche perché il 33,9% delle donne sceglie di rimanere in silenzio, mentre il 28% ne ...

Eredità digitale: quando l’iPad muore con te

Eredità digitale: quando l'iPad muore con te
Il mondo del digitale ha molto a che fare anche con quello dell’Al di là. Questione di usura: quella dei beni virtuali è infinitamente minore rispetto alla nostra. Dunque si pone la questione di quale fine può fare il nostro ecosistema digitale crescente al momento della dipartita. È un problema di diritti, a vari livelli. ...

Causa di mantenimento o affidamento: il minore sentito come teste

Causa di mantenimento o affidamento: il minore sentito come teste
Con ordinanza 11 dicembre 2013 il Tribunale di Milano ha specificato l’attuale ruolo che il minore coinvolto nel processo ha acquisito. Al giudizio avente ad oggetto la causa di mantenimento della figlia minore di 16 anni, partecipavano un genitore ed i nonni per l’opposizione ex art. 148 c.c. Il Tribunale ha respinto la richiesta di interrogare, ...

Firma su tablet: nuovo sì del Garante della privacy

Firma su tablet: nuovo sì del Garante della privacy
Il Garante della privacy autorizza l’utilizzo, da parte dei promotori finanziari della banca, di sistemi per la raccolta della firma dei clienti su tablet in grado di analizzare i dati biometrici della firma apposta dai clienti che desiderano sottoscrivere contratti finanziari a distanza (Provvedimento Garante per la protezione dei dati personali 23 gennaio 2014 n. ...

Efficacia probatoria di fax, telegrammi e lettere

Efficacia probatoria di fax, telegrammi e lettere
Le comunicazioni scritte tra le parti relative a fatti oggetto di causa sono scritture private che hanno un diverso valore di prova a seconda delle modalità con cui sono inviate. In questo articolo ci occuperemo delle principali caratteristiche di fax, telegrammi, lettere e della loro efficacia probatoria all’interno nel processo. Fax Tale modalità di trasmissione costituisce ...

L’ indennità per congedo parentale

L’ indennità per congedo parentale
L’evento della maternità è tutelato dalla legge, così come il periodo di inserimento del neonato nel nucleo familiare. Attraverso il Testo unico in materia di sostegno e tutela della maternità e della paternità (D.Lgs. n. 51/2001) tale funzione familiare è garantita nei confronti dei lavoratori dipendenti, con l’introduzione dei periodi di assenza dal lavoro per ...

Furti d’identità sul web: un software italiano li combatte

Furti d’identità sul web: un software italiano li combatte
Furti d’identità sul web: un nuovo software, una specie di «alert» che permetterà di individuare in tempo reale e in modo automatico i tentativi di frode di identità e sventarli sul nascere, è stato messo a punto grazie al progetto Web Pro ID, coordinato dal gruppo di ricerca «eCrime » dell’Università di Trento. Il progetto, ...

Il risarcimento del danno da stress lavorativo va provato dal lavoratore

Il risarcimento del danno da stress lavorativo va provato dal lavoratore
Nel caso di domanda di risarcimento del danno non patrimoniale da stress lavorativo, subito in ragione del mancato riconoscimento delle soste retribuite per una durata di almeno 15 minuti tra una corsa e quella successiva e, complessivamente per turno giornaliero, di almeno un’ora, il lavoratore è tenuto ad allegare e provare il tipo di danno ...