Decreto: POS obbligatorio per importi superiori a 30 euro

Decreto: POS obbligatorio per importi superiori a 30 euro
POS Obbligatorio: il decreto interministeriale emanato dal Ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze e contenente le definizioni e l’ambito di applicazione dei pagamenti mediante carte di debito è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 27 gennaio 2013. Il decreto prevede l’obbligo di accettare pagamenti effettuati attraverso ...

Cassazione Penale: obbligo di assistenza per il genitore divorziato

Cassazione Penale: obbligo di assistenza per il genitore divorziato
La Corte di Cassazione ha stabilito il principio in base al quale il genitore non può sottrarsi all’ obbligo di assistenza inerenti la potestà genitoriale. Il completo disinteresse nei confronti del figlio è contrario all’ordine e alla morale della famiglia, ed è idoneo ad arrecare al minore un danno patrimoniale e non patrimoniale per la ...

Nulla la multa per alta velocità se rilevata dal solo occhio del vigile

Nulla la multa per alta velocità se rilevata dal solo occhio del vigile
NARDO’ (Lecce) – La multa per alta velocità, se rilevata dal solo occhio del vigile, è nulla. A stabilirlo la recente sentenza del G.D.P. di Nardò Veneranda Cerfeda con la sentenza n. 10/2014, pubblicata il 10/01/2014. Il ricorrente rappresentato e difeso dall’Avv. Marina Pierri impugnava il verbale di accertamento di violazione dell’art. 141, co. 3 ...

Recuperare un credito nei confronti del fallimento? Solo con insinuazione al passivo

Recuperare un credito nei confronti del fallimento? Solo con insinuazione al passivo
La Suprema Corte ha chiarito che chi intende recuperare un credito nei confronti di un soggetto fallito non può agire con un ordinario giudizio di cognizione dovendo, invece, seguire le regole dell’insinuazione al passivo fallimentare. Il caso riguarda una causa civile intentata dai conduttori di un immobile di proprietà di una società che, dopo aver ...

Cos’è il periodo di comporto e come si calcola il suo superamento

Cos’è il periodo di comporto e come si calcola il suo superamento
Tutte le volte in cui un lavoratore dipendente è assente dal lavoro per malattia ha diritto a non esser licenziato per un periodo definito dai C.C.N.L. o dagli usi, detto “periodo di comporto”. Il lavoratore, se in malattia, non può essere licenziato. Il periodo durante il quale al datore di lavoro viene impedito appunto di ...

Se non accetti lo stipendio più basso ti licenzio: é reato di estorsione.

Se non accetti lo stipendio più basso ti licenzio: é reato di estorsione.
A prescindere da una eventuale legittimità del licenziamento, il datore di lavoro che costringe il proprio dipendente ad accettare una retribuzione inferiore a quella dovuta con la minaccia di un licenziamento, commette il reato di estorsione. Se il tuo datore di lavoro ti ha sventolato la possibilità di licenziamento qualora tu non voglia accettare una ...

Cassazione: il padre malato può chiedere una riduzione dell’assegno di mantenimento

Cassazione: il padre malato può chiedere una riduzione dell'assegno di mantenimento
Nell’udienza di separazione il giudice stabilisce a quale dei genitori affidare i figli e fissa l’importo dell’assegno di mantenimento che il coniuge obbligato (di norma il marito) verserà in favore dell’ex coniuge (se privo di redditi propri) ed in favore dei figli anche maggiorenni, purché non economicamente autosufficienti. Come stabilito dal codice civile, art. 147 ...

I rischi di fotografare un minore e pubblicare la foto su internet

I rischi di fotografare un minore e pubblicare la foto su internet
I minori – e quindi anche le foto dei loro volti – sono particolarmente tutelati dalla legge, proprio per la loro condizione di particolare debolezza. A doverlo ricordare non sono solo i giornalisti che pubblichino servizi senza oscurare il viso dei bambini, ma anche tutti gli altri cittadini che abbiano il dito facile sulla macchina ...

Mobbing del dipendente e valutazione mediocre nelle note di qualifica del datore

Mobbing del dipendente e valutazione mediocre nelle note di qualifica del datore
La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 898 del 17 gennaio 2014, ha ribadito che “in riferimento al regime precedente all’art. 4 del D.Lgs. n. 216/2003 che alla fattispecie in esame non si applica ratione temporis, per mobbing del dipendente si deve intendere una condotta del datore di lavoro che, in violazione degli obblighi ...

Una società italiana alla base del futuro delle intercettazioni su smartphone

Una società italiana alla base del futuro delle intercettazioni su smartphone
Il futuro delle intercettazioni su smartphone. Hacking Team è una compagnia italiana che sta facendo parlare di sé, negli ultimi giorni, per aver sviluppato un sistema software in grado di monitorare le attività di qualsiasi smartphone, a detta degli esponenti del gruppo. Remote Control System, come scrive PhoneArena, ignora la cifratura delle più importanti piattaforme ...